I più grandi hack che siano mai accaduti

[ware_item id=33][/ware_item]

I più grandi hack che siano mai accaduti


Internet è un campo di battaglia. E tutti possono vedere tutto quello che fai, sempre.

"Tutti" è un grande gruppo demografico. Non puoi mai sapere come o perché alcune persone potrebbero decidere di fare qualcosa. Ci sono quelli tra noi che fanno le cose per il bene, mentre altri lo faranno solo per i lulz. Alcuni tipi nefasti possono persino fare qualcosa per il male, o semplicemente guardare il mondo bruciare.

Cosa fa sì che una persona o un gruppo vogliano hackerare qualcosa? Vendetta? Guadagno personale? Motivazione politica? Abbiamo coperto tutti quelli. Ecco cinque dei più grandi hack di tutti i tempi e uno che non è ancora successo.

1 - Kevin Lee Poulsen rileva le linee telefoniche

Kevin non ha commesso i più grandi hack, ma è sicuramente uno dei più grandi hacker in circolazione. Ai tempi, Lee Poulsen si chiamava Dark Dante e aspirava a essere un hacker "completo". Tanto che si è persino insegnato a scegliere le serrature: un'abilità che potrebbe essere tornata utile dopo essere stato arrestato e condannato a cinque anni di prigione.

Dark Dante era un noto hacker e l'FBI era nel suo caso per qualche tempo prima di essere finalmente arrestato. Era una minaccia così grave, e così notevoli le sue capacità, che è noto per essere il primo americano rilasciato dalla prigione con una sentenza del tribunale che gli ha vietato l'uso di computer e Internet. Un divieto che è durato tre anni dopo la scadenza della sua condanna.

Il suo hack più famoso è iniziato quando KIIS-FM, una stazione radio con sede a Los Angeles, ha deciso di regalare una Porsche 944 S2 al 102 ° chiamante di una competizione telefonica.

Qual è stata la cosa migliore per assicurarti di essere il 102 ° chiamante? Giusto! Prendi il controllo dell'intera rete telefonica della stazione radio. È esattamente quello che ha fatto Kevin. Quindi se ne andò ridendo verso il tramonto.

Non proprio. Kevin era un uomo ricercato e l'FBI voleva il loro uomo, quindi l'FBI iniziò una caccia all'uomo. Il profilo di così alto profilo era Mr. Poulsen che alla fine è apparso nello show televisivo "Unsolved Mysteries".

Tranne, quando presentavano la storia di Kevin, i numeri telefonici gratuiti dello show (in cui le persone chiamavano per fornire informazioni sui crimini in primo piano) si sono schiantati misteriosamente. Quali sono le possibilità di questo?

Kevin ha imparato la lezione ed è ora redattore di Wired. ha anche co-inventato Securedrop, una piattaforma per comunicazioni sicure tra i giornalisti e le loro fonti.

2 - Albert Gonzalez ha rubato tutte le carte di credito

Tra il 2005 e il 2007, Albert Gonzalez è riuscito a raccogliere e rivendere 170 milioni di numeri di carte di credito. Non è un errore di battitura e, per dirla in un contesto, è metà della popolazione degli Stati Uniti.

carta di credito-hackSe hai difficoltà a immaginare 170 milioni di carte di credito, dai un'occhiata a questo ragazzo. Quindi immaginalo 169.999.999 altre volte.

Di recente abbiamo avvertito dei pericoli di una configurazione Wi-Fi insicura e la truffa di Gonzalez è uno dei motivi per cui.

Armato di un solo laptop, Gonzalez avrebbe guidato su e giù per la US Route 1 alla ricerca di vulnerabilità nelle reti wireless pubbliche. Una volta trovato, avrebbe attaccato.

Uno dei suoi obiettivi, Heartland, ha riferito di aver perso $ 12,6 milioni in uno degli attacchi di Gonzalez. E questa è solo una delle tante aziende coinvolte. Non si sa con certezza solo quante aziende colpiscono Gonzalez, o per quanto le abbia colpite, poiché molte si sono rifiutate di pubblicare dettagli al riguardo. Non siamo sorpresi. È piuttosto imbarazzante essere punto per qualcosa di così sciocco che non cambiare la password sul tuo Wi-Fi.

Fortunatamente, nell'agosto 2009, Gonzalez è stato incriminato a Newark, nel New Jersey. E ora sta scontando venti anni in una prigione federale.

Ma ci sono più persone come Gonzalez là fuori, persone che hanno il desiderio e l'abilità di entrare nella tua vita digitale.

Ricordati di proteggerti prima di iniziare a fare cose con strane e pubbliche connessioni Wi-Fi.

3 - Anonimo crea progetto Chanology per attaccare la Chiesa di Scientology

Cosa succede quando attraversi il collettivo hacking più famigerato del mondo con la religione più strana del pianeta?

Il progetto Chanology accade.

Come molte cose su Internet, è iniziato su 4Chan. Per chi non lo sapesse, 4Chan è una bacheca di messaggistica anonima e senza censure. Se non ci sei mai stato prima e vuoi verificarlo, è necessaria cautela: non è per i deboli di cuore.

4Chan è il terreno di nascita di moltissimi meme e iniziative su Internet, ma il più grande successo delle schede 4Chan è la creazione del famigerato gruppo di hacking Anonymous. Gli anonimi sono un gruppo di hacktivisti senza leader e forse il collettivo di hacker più famoso che sia mai esistito.

4Chan ha dato il via a Project Chanology quando la Chiesa di Scientology ha tentato di rimuovere il materiale da un'intervista con Tom Cruise, un membro di spicco della chiesa, da Internet.

La Chiesa ha una lunga storia di censura, spesso con azioni legali aggressive, ma il più grande movimento di protesta contro di loro è stato condotto da Anonimo.

Gli anonimi non amano la censura, specialmente quando provengono da una fonte di potere. E sono anche noti per far cadere alcuni bulli. La Chiesa di Scientology sicuramente spunta quelle caselle.

E così Anonymous è andato a lavorare. L'hacking è iniziato con un "Messaggio a Scientology" di YouTube il 21 gennaio 2008. Anonimo ha espresso il suo disappunto per le azioni della Chiesa e ha dichiarato l'intenzione di rimediare.

Ciò che seguì fu una serie di attacchi denial of service distribuiti (DDoS), scherzi telefonici e fax neri.

Non è noto l'entità completa del danno alla Chiesa di Scientology, poiché sono un gruppo silenzioso. Ma considerando le risorse che Anonymous ha lanciato a loro, deve essere stato grave.

Dopotutto, non tutto ciò che fa Anonymous è fantastico, sono solo persone normali. Ma hanno il potere di fare grandi cose - se sono così propensi.

spam internetUna deliziosa cena a base di lattuga, pomodoro, spam, spam, spam e spaaaam.

4 - Spamhaus, il più grande attacco informatico DDoS nella storia

Spamhaus è un servizio di filtro e-mail che le persone usano per eliminare le e-mail di spam.

Il servizio è particolarmente popolare nel Regno Unito, dove viene eseguito in background in molti sistemi che determinano se accettare o meno le e-mail in arrivo.

Il 18 marzo 2013, Spamhaus ha aggiunto Cyberbunker alla sua lista di siti nella lista nera. Il cyberbunker è un sito di hosting e sono stati presi alla sprovvista dal passaggio dallo Spamhaus. Avere clienti nuovi o esistenti interrotti dalle comunicazioni non è positivo per le aziende.

Nonostante le comunicazioni, Spamhaus ha rifiutato di rimuovere Cyberbunker dalla lista nera. Quindi Cyberbunker ha risposto in natura: "Se ci impedisci di comunicare con i nostri clienti, ti impediremo di comunicare con i tuoi".

E così Cyberbunker ha colpito Spamhaus con un attacco DDoS. Gli attacchi DDoS funzionano ostruendo un server con false richieste di dati. Presto l'equipaggiamento si affatica e, se l'attacco è abbastanza grande, potrebbe finire per spegnersi completamente.

E oh ragazzo, l'attacco di Cyberbunker era decisamente abbastanza grande. È giusto dire che le cose sono aumentate rapidamente.

Ciò che è iniziato come un DDoS lieve è aumentato in modo esponenziale, fino a quando a un certo punto lo Spamhaus è stato colpito da 300 GBPS (Gigabyte al secondo).

Questo successo è così grande che ha rallentato Internet in tutta Europa.

E poi Sven Olaf Kamphuis, portavoce del CEO di Cyberbunker, è andato in fuga, poiché era un ricercato dalla polizia di Internet per gli attacchi DDoS.

Kamphuis fu infine catturato e arrestato. Immaginiamo che non intendesse portare le cose fino in fondo. Ma come abbiamo detto prima, fai attenzione a ciò che fai su Internet. Potrebbe finire per tornare a morderti.

terra-attaccoSe vivi sulla Terra, presta attenzione. La prossima voce riguarda te.

5 - L'hacking del saudita Aramco ha colpito l'intero pianeta

Abbiamo tutti sentito parlare degli hack del governo Sony e degli Stati Uniti. Ma non si registrano nemmeno in scala rispetto all'attacco contro l'Arabia Saudita.

Saudi Aramco è la più grande azienda di cui non hai mai sentito parlare. Sono un'enorme compagnia petrolifera dell'Arabia Saudita, con profitti superiori al PIL della maggior parte dei paesi. Furono anche le vittime del più grande hack aziendale nella storia.

L'hacking è iniziato a metà 2012 quando qualcuno nel team IT dell'Arabia Saudita ha aperto un link errato in un'email. Questo è stato tutto ciò che è stato necessario agli hacker per entrare.

L'attacco reale è avvenuto durante il mese sacro islamico del Ramadan, quando molti impiegati dell'Arabia Saudita erano in vacanza. Il 15 agosto 2012, alcuni dipendenti hanno notato che i computer si comportavano in modo strano. Alcune schermate hanno iniziato a sfarfallare e, ancora più preoccupante, i file hanno iniziato a scomparire. Alcuni computer si spengono persino senza spiegazioni.

Il team IT saudita di Aramco ha presto capito cosa stava succedendo e ha iniziato freneticamente a sganciare tutti i computer da Internet. Ma era troppo tardi.

In poche ore circa 30.000 computer sono stati gravemente corrotti o completamente distrutti.

Dato che l'Arabia Saudita fornisce il dieci percento del petrolio mondiale, questo hack avrebbe potuto portare a un disastro globale. Se perdessero la capacità di fornire questo petrolio, gli effetti sarebbero sicuramente avvertiti in tutto il pianeta.

Quindi l'Arabia Saudita fece l'unica cosa che poté fare: tirarono fuori carta e penne. Tutta la compagnia è tornata indietro nel tempo, agli anni '80. Sono stati fatti rapporti su macchine da scrivere e comunicazioni inviate via fax.

Aramco saudita Acquista tutti i computer nel sud-est asiatico

L'uso della tecnologia arcaica era una soluzione a breve termine, ma non poteva durare per sempre. L'Arabia Saudita doveva sostituire tutto il loro hardware. E così fecero. Tutto in una volta.

Se hai acquistato hardware per computer tra settembre 2012 e gennaio 2013, hai dovuto pagare un prezzo più elevato. Questo perché l'Arabia Saudita ha acquistato qualunque cosa, che ha messo a dura prova l'industria dei computer. Questa non è un'esagerazione; è in realtà quello che è successo.

L'Arabia Saudita ha portato i rappresentanti nei reparti di fabbrica di computer nel sud-est asiatico e li ha fatti acquistare tutti i dischi rigidi di computer attualmente sulle linee di produzione. L'Arabia Saudita ha dovuto pagare un forte premio per saltare la coda e hanno acquistato oltre 50.000 unità in una volta sola.

calcolatore-lineLa fabbrica di computer dopo che l'Arabia Saudita se ne andò.

Un gruppo politico chiamato "Cutting Sword of Justice" ha rivendicato la responsabilità dell'attacco. Sebbene, per quanto ne sappiamo, nessuno è mai stato assicurato alla giustizia. La maggior parte dei dettagli è stata mantenuta segreta: l'intera portata dell'hacking sta solo filtrando.

Aramco saudita ha impiegato oltre cinque mesi per riprendersi completamente dall'hack. Fortunatamente, furono in grado di continuare a fornire petrolio, nonostante i loro sistemi fossero inattivi. Se non fossero stati in grado di fare le cose sarebbe potuto andare molto peggio.

L'hacking non è solo qualcosa di cui i giocatori e i ragazzi IT devono preoccuparsi. È una seria minaccia per tutti. Anche tu.

6 - Apple sono costretti a hackerarsi

In una bizzarra svolta, potenzialmente il più grande hack di tutti i tempi non è ancora avvenuto. Ma un tribunale chiede che dovrebbe.

Un giudice in California ha recentemente decretato che Apple dovrebbe hackerarsi.

Tutto è iniziato con le riprese di San Bernardino lo scorso dicembre. L'FBI vuole accedere a uno degli iPhone crittografati dell'autore e ha ordinato ad Apple di hackerarlo. Apple non vuole farlo, poiché potrebbe aprire una backdoor per ogni iPhone là fuori. Sono stati venduti oltre 700 milioni di iPhone, quindi questo sarebbe un trucco di proporzioni epiche.

Finora questo non è successo e speriamo che Apple si opponga alla sentenza. Stabilisce un precedente pericoloso.

Non siamo i soli a sostenere la decisione di Apple. Alcuni grandi successi hanno espresso il supporto per Apple, inclusi i rivali di Google, i big time.

Dove andiamo da qui?

Molti di questi attacchi sono stati perpetrati da abili hacker, alcuni erano solo attacchi DDoS. Ma sono nati tutti con motivazioni diverse. Gli attacchi possono avvenire in qualsiasi momento, per qualsiasi motivo.

Le persone innocenti sono state risucchiate nel caos causato da pochi e questi racconti testimoniano il fatto che chiunque potrebbe essere una vittima.

Puoi limitare il rischio a te stesso con un po 'di buon senso e un po' di rafforzamento della tua sicurezza. Perché non perdere tempo per verificare le tue impostazioni Wi-Fi? E quanto tempo è passato da quando hai cambiato le tue password? Se è passato un po 'di tempo, ti consigliamo di acquistarne uno nuovo con il generatore di password casuali di ExpressVPN.

Forse è il momento di sottoporre a verifica le tue impostazioni di sicurezza, per non finire nel nostro prossimo blog!

Foto di presentazione: Krasimira Nevenova / Dollar Photo Club
Ragazzo delle carte di credito: stockyimages / Dollar Photo Club
Spam, spam, spam: yasuhiro / Dollar Photo Club
Terra: robert / Dollar Photo Club
Fabbrica vuota: Komarov Andrey / Dollar Photo Club

I più grandi hack che siano mai accaduti
admin Author
Sorry! The Author has not filled his profile.