L’acquisizione di Google di Fitbit è la chiave per l’inferno della privacy controllato dall’IoT del futuro

[ware_item id=33][/ware_item]

Un illustratoin di un orologio intelligente con il logo di Google sul quadrante.


Da quando Google ha assunto il controllo di Fitbit l'anno scorso con un accordo di 2,1 miliardi di dollari, ci sono state preoccupazioni crescenti su ciò che l'accordo rappresenta in termini di privacy degli utenti e tracciamento dei dati.

Mentre questo potrebbe essere il primo caso in cui Google ha acquisito l'intera azienda di smartwatch, il leviatano tecnologico ha senza dubbio messo gli occhi su un pezzo più grande della torta indossabile per un po '.

Nel gennaio 2019, ha acquistato la tecnologia smartwatch da Fossil con un accordo di 40 milioni di dollari con l'obiettivo di sviluppare e promuovere la sua piattaforma Wear OS e di lanciare dispositivi più indossabili.

Con l'accordo Fitbit, potrebbe essere tornato al punto di partenza su questa promessa. Il post sul blog di Google che annuncia la transazione ha un anello simile alla transazione Fossil.

[Preoccupato per un futuro distopico in cui la privacy non è che un sogno a lungo dimenticato? Iscriviti alla newsletter di ExpressVPN.]

Rick Osterloh, Senior Vice President of Devices di Google, ha spiegato che l'investimento era per "un'opportunità per investire ancora di più in Wear OS e per introdurre sul mercato i dispositivi indossabili Made by Google".

Allo stesso tempo, ha rassicurato gli utenti: “Non venderemo mai informazioni personali a nessuno. I dati di salute e benessere di Fitbit non verranno utilizzati per gli annunci Google. Daremo agli utenti Fitbit la possibilità di rivedere, spostare o eliminare i propri dati. "

Ma i consumatori rimangono scettici. Molti si sono rivolti a Twitter per annunciare che stanno cercando attivamente alternative Fitbit o che sono diffidenti nei confronti delle implicazioni sulla privacy.

Ehilà! Qualcuno qui conosce un'alternativa # alla privacy di @fitbit?

Ora che @Google li ha acquistati, vorrei passare a qualcos'altro.

- Brian Pagán �� + ❤️ (@brianpagan) 15 dicembre 2019

Il fatto che Google abbia un atroce record sulla privacy non aiuta esattamente a smorzare le preoccupazioni. Diamo un'occhiata più da vicino al motivo per cui l'accordo è avvenuto in primo luogo.

È Apple, stupida

L'iPhone e il Macbook tendono a dominare i titoli quando si tratta di lanci di hardware Apple, ma la maggior parte delle persone tende a trascurare che l'Apple Watch è una delle divisioni in più rapida crescita dell'azienda.

Nel 2018, le vendite di Apple Watch hanno rappresentato la metà di tutte le vendite di smartwatch a livello globale, con circa 22,5 milioni di unità spedite. Fitbit è arrivato secondo con un margine considerevole a 5,5 milioni, Samsung è arrivato terzo a 5,3 milioni, mentre Garmin ha raggiunto il quarto posto a 3,2 milioni.

Nell'anno di debutto di Apple Watch, quando i critici lo fecero quasi universalmente, riuscì comunque a guadagnare 1,5 miliardi di dollari in più rispetto a Rolex.

Lascialo affondare per un secondo. Apple ha guadagnato un miliardo di dollari in più di uno dei marchi di orologi più conosciuti al mondo.

Da allora, l'Apple Watch è diventato sempre più forte. La nuova versione ha diverse funzionalità sanitarie integrate al suo interno, come le notifiche sulla frequenza cardiaca, un monitor ECG e funzionalità di rilevamento delle cadute.

Google ha indirizzato l'assistenza sanitaria in modo non dispiaciuto e sapeva che doveva agire in fretta; altrimenti cederebbe definitivamente lo spazio ad Apple e ad altri rivali. E con il mercato da indossare che dovrebbe salire a 63 miliardi di dollari entro il 2025, questa è una grossa fetta di denaro che altrimenti non avrebbe raggiunto le sue casse.

Non sono un analista finanziario, ma un affare da 2,1 miliardi di dollari per Fitbit, il secondo più grande operatore nel settore dei sistemi indossabili, che ha incassato 1,8 miliardi di dollari di entrate nel 2018 sembra essere un affare decente.

È stato un gioco da ragazzi per Google. Sundar Pichai ha ottenuto un prezzo scontato per un'azienda con una considerevole quantità di equity del marchio e una base di utenti fedeli di circa 28 milioni. Senza l'acquisizione, sembrava che Google non avrebbe potuto fare una brutta figura nel mercato degli smartwatch.

Come funzionerà Fitbit con Google?

Google può negare tutto ciò che vogliono, ma la base dietro l'accordo è rendere i suoi algoritmi più intelligenti e lanciare una serie di prodotti hardware ancora più invasivi sul pubblico ignaro.

La società potrebbe non vendere i dati Fitbit a terzi come sostiene. Fitbit ha registrato una perdita netta l'anno scorso e Google non è certamente un ente di beneficenza. È possibile, ma improbabile, che Fitbit possa essere trattato come una divisione autonoma con Google che pompa più soldi per R&D e impegnandosi a costruire prodotti più intelligenti.

Non sarebbe la prima volta che Google ha speso molto in un'azienda e ha perso. Ha pagato 12,5 miliardi di dollari per Motorola solo per smaltirlo per circa 3 miliardi di dollari qualche anno dopo, poiché non ha mai davvero capito come integrarlo nella sua suite di prodotti core.

Lo scenario più probabile per Fitbit è una più profonda integrazione con la crescente linea di telefoni Pixel, Nest Hub, Google Home di Google e qualsiasi altra cosa venga in mente l'azienda. Quindi hai il tuo smartwatch che inoltra i dati al tuo telefono, che si sincronizza con il termostato e l'altoparlante intelligenti e altri aggeggi vocali.

Nel frattempo, tutti questi dispositivi sono in grado di tracciare il tuo sonno, il tuo battito cardiaco, la musica che suoni, le persone con cui parli più frequentemente, gli spettacoli che guardi, i tipi di cose che acquisti online e cosa ti piace mangiare.

Google può affermare di non condividere i dati esternamente, ma nulla impedisce all'azienda di trasferire i dati da una divisione all'altra, come utilizzare i dati Fitbit per rendere il suo termostato più intelligente. Oppure comandi Nest Hub per creare app proprietarie per telefoni Pixel.

E per un'azienda che nel 2018 ha incassato a nord di 100 miliardi di dollari di entrate pubblicitarie, è quasi impossibile concepire che la crescente famiglia di prodotti hardware non sarà utilizzata per un targeting più intelligente in qualche modo.

Il track record di Google con la privacy non è eccezionale

Google ha un record terribile quando si tratta di salvaguardare la privacy, quindi perché dovrebbe essere diverso con l'accordo Fitbit? Google Home Mini ha spiato gli utenti e il suo Project Nightingale è oscuro e misterioso.

Non riesco a vedere questa acquisizione sotto nessun'altra luce, ma nel complesso è un brutto affare per i consumatori. Sfortunatamente sembra che questo futuro distopico sia ciò con cui dovremo confrontarci.

L'acquisizione di Google di Fitbit è la chiave per l'inferno della privacy controllato dall'IoT del futuro
admin Author
Sorry! The Author has not filled his profile.