Incontra i cinque studenti in lotta per il futuro della privacy digitale olandese

[ware_item id=33][/ware_item]

Cinque studenti che proteggono la privacy digitale olandese.


AGGIORNAMENTO: mercoledì 11 ottobre 2017

Incontra i cinque studenti che hanno combattuto per il futuro della privacy digitale olandese ... E hanno vinto!

L'hanno fatto! Gli studenti dietro la petizione di Sleepwet hanno superato le 300.000 firme lunedì 9 ottobre 2017, abbastanza per innescare una richiesta formale di referendum nazionale sulle nuove invasive leggi sulla privacy digitale. Puoi controllare le loro ultime pietre miliari della firma qui.

Qual è il prossimo passo per i protagonisti della privacy olandesi?

"Siamo molto felici", Tijn dice a ExpressVPN, "sembra ancora un po 'irreale". Il 16 ottobre 2017, il gruppo consegnerà le oltre 350.000 firme al governo, che quindi verificherà la loro validità.

Se le firme saranno convalidate, il referendum sarà annunciato il 1 ° novembre e probabilmente avrà luogo il 21 marzo 2018, lo stesso giorno delle elezioni comunali.

Il referendum sarà il secondo avviato dai cittadini dei Paesi Bassi negli ultimi due anni, il primo è il referendum sul trattato di associazione UE-Ucraina nel 2016.

Per quanto riguarda il gruppo, ora hanno raccolto abbastanza supporto da dozzine di organizzazioni che ridurranno quella che sarà una forte campagna.

"Cercheremo di motivare il maggior numero possibile di persone a votare" no ", ma potremmo non andare in modalità campagna totale: ci sono molte altre organizzazioni che probabilmente lo faranno, come Amnesty International."

Rimani aggiornato su Twitter e Facebook per ulteriori informazioni sul referendum.

***

Il 1 ° gennaio 2018, i Paesi Bassi applicheranno una nuova legge sul data mining che garantirà un potere senza precedenti alle agenzie di intelligence olandesi, a meno che cinque studenti non possano ottenere 300.000 firme entro la metà di ottobre per avviare un referendum nazionale.

Gli studenti hanno già 60.000 firme e hanno attirato l'attenzione globale nella loro situazione. Ma hanno bisogno del tuo aiuto per superare la linea!

Qual è la nuova legge sul data mining nei Paesi Bassi?

Dal 1 ° gennaio, un emendamento alla legge sui servizi di intelligence e di sicurezza del 2002 garantirà all'agenzia di intelligence olandese AIVD e alla sua controparte militare MIVD, tra le altre cose, il potere di accedere ai metadati di tutti i suoi cittadini.

L'area fisica in cui le agenzie possono intercettare i dati si espanderà anche per includere interi quartieri e stazioni ferroviarie.

La legge estende ulteriormente i privilegi di hacking di AIVD e MIVD per includere i dispositivi di terze parti associati a persone targetizzate - come amici, familiari e aziende che possono utilizzare (in modo molto simile alla relazione della NSA con Microsoft, Google e Apple).

Cosa cambierà quando verrà applicato l'emendamento 34588?

Piano delle modifiche Verrà applicato l'emendamento 34588

Leggi il testo completo dell'emendamento 34588 in formato PDF.

Chi sta combattendo la nuova legge olandese?

Organizzazioni per i diritti civili e consigli di giustizia

Immediatamente dopo l'approvazione della legge, dodici organizzazioni hanno preparato una causa comune per cercare di fermarla. Oltre a cercare di invertire la violazione della privacy digitale, si chiedono anche quale controllo avrebbero avuto l'AIVD e il MIVD.

Di solito, il comitato indipendente noto come CTIVD supervisiona i servizi di intelligence olandesi con una rigorosa applicazione dei quadri giuridici esistenti, ma la nuova legge mette il processo decisionale nelle mani dei politici.

La decisione, quindi, diventa una decisione politica, che mina il ruolo dell'arbitrato neutrale del CTIVD.

Cinque studenti di Amsterdam

Marlou Gijzen, Tijn de Vos e altri tre studenti dell'Università di Amsterdam hanno avviato una campagna per portare la legge in una discussione pubblica prima che il governo olandese la imponga.

Soprannominando la nuova legge "het sleepwet", o "the dragnet", per la sua capacità onnicomprensiva, gli studenti sono preoccupati per la capacità del governo di eseguire la sorveglianza di massa dei suoi cittadini.
"Sentiamo la richiesta di un referendum tra i cittadini olandesi", afferma Marlou, "vogliamo avviare una discussione sociale sulla legge perché ha un grande impatto sulla privacy di ogni cittadino e non è stata ancora organizzata una discussione reale".

Il piccolo gruppo ha un supporto crescente: Amnesty International è l'ultima della lista di organizzazioni no profit come Bits of Freedom, Free Press Unlimited e Internet Society che stanno potenziando il segnale per stimolare una conversazione pubblica sul data mining legge.

Paesi Bassi e diritti dei cittadini

I Paesi Bassi si classificano al quinto posto nella libertà di stampa e conservano una solida reputazione nel mantenimento dei diritti dei cittadini; il passo per aumentare il controllo del governo minerà il modo in cui gli olandesi godono dei loro diritti democratici. Tijn sostiene che "senza privacy, le persone non possono esprimersi liberamente, il che è della massima importanza per una democrazia come i Paesi Bassi".

Per tale spostamento sismico dei diritti dei cittadini, la legge ha ricevuto scarsa copertura prima di passare. Il direttore esecutivo di Bits of Freedom, Hans de Zwart, racconta a ExpressVPN la sua teoria: "Siamo un paese con un livello relativamente alto di fiducia nel governo, che è stato probabilmente uno dei motivi per cui la legge è stata in grado di passare con una discussione sociale relativamente scarsa".

Tijn condivide questo sentimento, ma rimane fiducioso che l'attenzione che gli studenti, i media e le organizzazioni no profit hanno attirato attireranno più firme; "Non molte persone lo sanno, ma una volta che lo spieghiamo sono d'accordo con noi."

De Zwart è cautamente ottimista che otterrà le 300.000 firme richieste per innescare una discussione pubblica sulla legge e si aspetta che il prossimo ostacolo sarà la lotta su cui la narrazione domina la discussione pubblica, dicendo:

"I fautori della legge cercheranno di inquadrarla come sicurezza contro privacy, mentre proveremo a mostrarla per quello che è: libertà contro controllo (governativo)".

Vuoi supportare gli studenti nella loro lotta? Ecco come:

Se sei un cittadino olandese che vive nei Paesi Bassi, firma il tuo nome prima del 12 ottobre su:

  • La pagina degli studenti; o
  • Il sito web ufficiale del governo

Se vivi fuori dai Paesi Bassi:

  • Segui Twitter e Facebook degli studenti per ottenere aggiornamenti sui loro progressi

Crediti fotografici: Annelene Schulze

Incontra i cinque studenti in lotta per il futuro della privacy digitale olandese
admin Author
Sorry! The Author has not filled his profile.