Annuncio del vincitore 2017 della borsa di studio sul futuro della privacy di ExpressVPN

[ware_item id=33][/ware_item]

Il vincitore della borsa di studio ExpressVPN


Nel suo secondo anno, la borsa di studio sul futuro della privacy di ExpressVPN è stata un enorme successo. Quasi 2.000 studenti negli Stati Uniti e nel Regno Unito hanno inviato saggi per un colpo a $ 5.000. Mentre potremmo scegliere un solo vincitore, tutti in ExpressVPN sono rimasti colpiti dal livello di intelletto e creatività che i partecipanti hanno mostrato nella loro scrittura.

Agli studenti è stato chiesto di immaginare la società nel 2027 in cui i governi di tutto il mondo hanno raggiunto la sorveglianza digitale assoluta. La maggior parte delle previsioni era desolante. C'erano storie di incarcerazioni forzate, censura accademica e vita sociale sterilizzata, per non parlare degli acronimi infausti per le nuove agenzie governative con una portata terrificante.

Tuttavia, è stata Elizabeth Fijalkiewicz di Chetek, Wisconsin, Stati Uniti, a stupire maggiormente ExpressVPN. Lo studente laureato di 26 anni ha scritto un resoconto di una donna che si avventura in una biblioteca per distribuire illecite ricerche mediche. Per leggere la storia per intero, controlla la pagina di borsa di studio sul futuro della privacy di ExpressVPN.

Nel frattempo, altri sei partecipanti hanno dimostrato di scrivere saggi incredibilmente avvincenti che gli hanno permesso di ottenere il secondo posto insieme a un anno gratuito di ExpressVPN. Loro sono:

  • Alexandra Goriounova, Università di New Haven, CT, Stati Uniti.
  • Jessica Allen, Università di Oxford, Regno Unito
  • Peter Upton, Yankton High School, SD, Stati Uniti.
  • Brogan Gerhart, Università del Maryland, MD, Stati Uniti.

Applausi tutt'intorno!

Requiem per un incubo: Q&A con il vincitore

Dopo la sua vittoria, la vincitrice della borsa di studio Elizabeth ha avuto il tempo di rispondere ad alcune delle domande di ExpressVPN sul suo saggio vincente. Dice che l'ispirazione è venuta dal tentativo di immaginare "uno scenario peggiore" e poi da lì.

"La mia mente naturalmente andava agli scienziati, agli studiosi, alle persone alle quali una restrizione del flusso di informazioni sarebbe stata più odiosa."

Per quanto riguarda lo scenario di una giovane donna che cerca di diffondere la ricerca medica critica, attribuisce al suo ambiente di scuola di specializzazione. "La mia mente naturalmente andava agli scienziati, agli studiosi, alle persone alle quali una restrizione del flusso di informazioni sarebbe stata più odiosa", spiega.

Alla domanda su come il mondo potrebbe evitare il tipo di distopia che descrive, Elizabeth ha suggerito la proattività.

“Penso che la cosa più importante che le persone devono fare per evitare questo tipo di distopia sia assicurarsi che rimangano impegnati nel loro governo. Le già oscure acque della privacy di Internet non sono qualcosa che i politici fanno come piattaforma o addirittura qualcosa che fa notizia quando passano la legislazione pertinente. "

Differenze generazionali

Dato che il prompt dei saggi ha chiesto a Elizabeth di guardare al futuro, ExpressVPN era anche curiosa dei suoi pensieri sul passato. Dice di notare un gap generazionale nella consapevolezza della privacy.

"Penso che la generazione dei miei genitori abbia un ruolo più attivo nel proteggersi dalle potenziali violazioni delle informazioni personali di cui sono a conoscenza. Tuttavia, penso che la mia generazione sia molto più consapevole di alcune minacce digitali alla privacy rispetto alla generazione dei miei genitori, anche se non credo che molti sappiano come, o attivamente, cercare di proteggersi completamente da loro. "

Detto questo, Elizabeth ammette che essere un giovane esperto di tecnologia non garantisce il suo totale anonimato dalle minacce online.

"Per la mia generazione, penso che molte delle misure di privacy digitale" standard "siano qualcosa di così automatico e qualcosa a cui siamo così abituati da non pensarci molto. Sarò onesto e dirò che non so molto su come funzionano l'hacking o la sorveglianza online, e non so davvero come proteggermi meglio da loro ".

Un vincitore con il cuore

Per quanto possa essere stato presuntuoso il suo saggio, Elizabeth stessa sta lavorando per rendere il mondo un posto migliore. Attualmente è in un corso di laurea in terapia fisica presso l'Università del Minnesota.

Dopo aver completato la laurea, ha in programma di aiutare a riabilitare i pazienti anziani. Con le sue stesse parole: "Trovo che lavorare con questa popolazione sia estremamente gratificante e non vedo l'ora di iniziare la mia carriera".

Complimenti di nuovo, Elisabetta, e tutto il meglio per il futuro!

~

Pensi che ciò che Elizabeth scrisse fu stimolante? Valuta di iscriverti alla borsa di studio sul futuro della privacy di ExpressVPN l'anno prossimo! Maggiori dettagli arriveranno in primavera.

Annuncio del vincitore 2017 della borsa di studio sul futuro della privacy di ExpressVPN
admin Author
Sorry! The Author has not filled his profile.