Perché un’app VPN è in genere migliore di un plug-in VPN

[ware_item id=33][/ware_item]

Se desideri utilizzare Internet in modo privato e sicuro, hai bisogno di una VPN. Ma con tutti i diversi tipi di VPN disponibili, come decidi di utilizzare un'app VPN e un plug-in VPN (o un browser VPN)?


In apparenza, sembra che l'uso di un plugin VPN sia la scelta migliore. Dopotutto, sono quasi sempre gratuiti e relativamente facili da installare. E nel caso dei browser VPN, la VPN è già preinstallata nel tuo browser web. Cosa non piace di un servizio VPN che non richiede alcun pagamento, nessun account di abbonamento e solo pochi clic per l'installazione?

Prima di decidere di affidare la privacy e la sicurezza online ai plug-in e ai browser VPN, ecco alcuni aspetti da considerare.

La maggior parte dei plugin o browser VPN protegge solo il traffico del browser

Nella maggior parte dei casi, l'installazione di un plug-in VPN sul browser Web o l'utilizzo di un browser VPN protegge tutti i tuoi traffico del browser e nient'altro. Quindi, se hai un plug-in VPN su Chrome, tutto il tuo traffico Chrome è crittografato e protetto da occhi indiscreti. Tuttavia, se usi Outlook, Skype o qualsiasi altro strumento che scambia informazioni online, quel traffico non sarà protetto da un plug-in VPN o da un browser (che può comunque perdere il tuo indirizzo IP).

In sostanza, non c'è molta differenza tecnica tra un plug-in VPN e un proxy HTTP crittografato. Sebbene vedrai il tuo indirizzo IP cambiare quando si controlla un sito Web "qual è il mio IP", le altre applicazioni utilizzeranno comunque il tuo IP di casa, anonimizzandoti efficacemente e lasciando il tuo traffico vulnerabile allo snooping dei fornitori di servizi Internet.

Per proteggere completamente tutto il traffico di rete, è necessaria un'app VPN.

L'uso di un plug-in o di un browser gratuiti significa che probabilmente stai pagando con la tua privacy

Praticamente tutti i plug-in e i browser VPN sul mercato sono gratuiti, il che dovrebbe essere motivo di cautela anziché celebrazione. Questo perché la manutenzione dei server necessari per alimentare un servizio VPN è costosa. Quindi, se i fornitori non ricevono entrate dai clienti, quasi sicuramente lo stanno facendo con altri mezzi.

Ad esempio, alcuni provider possono scegliere di utilizzare l'infrastruttura economica per risparmiare denaro, causando connessioni lente e instabili. Altri possono decidere di limitare i loro aggiornamenti tecnologici e l'assistenza clienti al fine di ridurre i costi. Peggio ancora, alcuni provider potrebbero vendere log degli utenti e indirizzi IP a terzi, il che in primo luogo vanifica lo scopo di una VPN.

Perché l'estensione del browser ExpressVPN è diversa

Le estensioni ExpressVPN per Chrome e Firefox offrono il meglio di entrambi i mondi, perché a differenza delle estensioni autonome, funzionano in collaborazione con l'app ExpressVPN per proteggere l'intero dispositivo, non solo il browser. Disponibile per Mac, Windows e Linux, le estensioni falsificano anche la tua posizione, bloccano WebRTC e includono HTTPS Everywhere. Le nostre quote di abbonamento assicurano inoltre che possiamo investire continuamente nell'aggiornamento della nostra tecnologia e nella manutenzione del nostro hardware. Il risultato è una maggiore privacy, sicurezza globale e libertà online illimitata. E questo è qualcosa per cui vale la pena pagare.

Perché un'app VPN è in genere migliore di un plug-in VPN
admin Author
Sorry! The Author has not filled his profile.