Questo membro del Congresso vuole trasformare Taiwan in un’isola blockchain. Gli abbiamo chiesto come.

[ware_item id=33][/ware_item]

Un colpo di profilo del legislatore taiwanese Jason Hsu.


Sono passati più di dieci anni dalla nascita di Bitcoin, e mentre molte criptovalute sono andate e sono andate, la tecnologia sotto tutto, blockchain, si è dimostrata resistente alle mode e ha fallito ICO.

Un legislatore di Taiwan vuole integrare la tecnologia blockchain su scala nazionale e spostare l'intero paese verso l'utilizzo della tecnologia blockchain per qualcosa di più delle semplici criptovalute.

Jason Hsu, soprannominato "cripto-congressista" da Vitalik Buterin di Ethereum, è un imprenditore trasformato-legislatore a Taiwan che vuole trasformare l'isola in un paradiso per le persone che lavorano su diverse applicazioni della tecnologia blockchain.

Gli abbiamo chiesto come ha intenzione di fare proprio questo.

Sei stato un imprenditore prima di diventare un membro del parlamento: perché sei diventato un legislatore?

Prima di diventare membro del parlamento, ero un imprenditore di tecnologia. Volevo colmare il divario tra tecnologia e politica pubblica e rimuovere le barriere legali all'innovazione tecnologica a Taiwan, quindi ho corso a diventare legislatore nel 2016. Da allora ho sviluppato e introdotto la legislazione dalla sicurezza informatica e la gestione autonoma dei veicoli alla leadership dell'IA e al creazione di sandbox.

Wow! È molto da coprire. Potresti dirci di più sulla legislazione sandbox che hai introdotto?

Nel settembre 2017, quando la Cina ha vietato gli ICO, mi sono reso conto che Taiwan poteva sfruttare questa opportunità per introdurre una legislazione amichevole per coltivare e coltivare blockchain e tecnologia finanziaria e portare più startup a Taiwan.

Oggi c'è così tanta perturbazione tecnologica che sta influenzando il modo in cui operano le nostre vite quotidiane, e la legge dovrebbe riflettere ciò ed essere aggiornata di conseguenza. Pertanto, abbiamo bisogno di un ambiente in cui nuove idee possano essere testate e incorporate nell'attuale sistema esistente.

Abbiamo lanciato la sandbox nel settore finanziario per incoraggiare due cose: le opportunità che si prospettano per le startup di tecnologia finanziaria di Taiwan e per garantire che queste startup possano creare soluzioni su scala globale e sviluppare tecnologie che possono essere utilizzate da sempre più persone.

Credo che nell'ambiente in rapida evoluzione di oggi abbiamo bisogno di sandbox in più aree, come un sandbox per la tecnologia medica, in modo da poter testare nuovi dispositivi medici che integrano la salute digitale.

Ha senso. Quando introducete questi regolamenti, ottengono molto sostegno in parlamento? Quanto è facile approvare tale legislazione?

Il modo in cui funziona a Taiwan è che lo Yuan esecutivo può proporre la propria versione della legislazione, ma anche i legislatori possono proporre e redigere la legislazione, quindi normalmente abbiamo versioni diverse su cui confrontare e scendere a compromessi. Il nostro ramo esecutivo è ancora abbastanza conservatore, quindi dovrei dire che abbiamo una direzione condivisa ma come arrivarci e quanto velocemente è diverso.

Voglio creare opportunità per i giovani, quindi per me, si tratta molto meno di convincere i miei colleghi al Congresso, ma piuttosto di ottenere startup che supportino le mie proposte. Quando ne ho bisogno, il supporto all'avvio crea molta pressione affinché gli operatori storici e i funzionari rispondano.

Ho anche raccolto slancio lavorando con artisti del calibro del Ministero delle finanze e del Comitato di vigilanza finanziaria sulla legislazione in materia di blockchain e criptovaluta. Insieme abbiamo creato una commissione a livello parlamentare per la blockchain, quindi abbiamo a bordo legislatori interpartitici che lavorano insieme in modo bipartisan per creare un quadro insieme.

Sembra che ci siano molte persone nella lobby. C'è molto scetticismo sulla blockchain a Taiwan?

Penso che le persone saranno ancora scettiche, qualunque cosa accada - quando Internet è uscito per la prima volta la gente diceva che era una truffa. Come legislatore, il mio compito è quello di creare un ambiente regolamentare equo in cui l'innovazione possa essere incoraggiata e i diritti dei consumatori siano protetti. La legge deve essere creata in modo da affrontare entrambi i confini ma anche entro limiti ragionevoli per creare un orizzonte competitivo molto piatto.

Sembra un atto di bilanciamento. Cosa ne pensi rende Taiwan unica nello sviluppo e nell'adozione della blockchain?

Talento di Taiwan! La maggior parte dei paesi sta ancora cercando di capire come implementare e sviluppare questo tipo di tecnologia, mentre Taiwan è stata un integratore di computer, elettronica e semiconduttori dagli anni '70, quindi abbiamo un ampio pool di ingegneri di talento.

È stato con questo in mente che ho delineato una visione per costruire Taiwan come isola blockchain per progetti pilota e pionieri in grado di creare applicazioni reali per la blockchain, questo è ciò che penso avrà il maggiore impatto.

È bello che Taiwan sia così lungimirante. Dove altro vedi l'implementazione della tecnologia blockchain?

Penso che se vedi l'evoluzione di questa tecnologia, esiste da anni ed è solo quando la tecnologia arriva a un'applicazione utile o popolare che le persone iniziano a riconoscerne il valore. In questo caso, abbiamo visto la genesi del bitcoin dieci anni fa e ora stiamo vedendo sempre più applicazioni.

Successivamente, voglio popolare l'uso della blockchain nel governo. Lavoro con diversi dipartimenti, Dipartimento di Salute, Istruzione, Giustizia per implementare la tecnologia blockchain in modo che la persona media sulla strada possa sapere che le nostre vite sono migliorate grazie all'efficienza della tecnologia.

In totale, ho presentato 25 progetti in diversi dipartimenti di sviluppo per affrontare l'implementazione della tecnologia blockchain come Blockchain su test antidroga, gestione della catena di approvvigionamento e documenti giudiziari.

Sei molto occupato! Qual è il futuro della blockchain? Pensi che le criptovalute alla fine si stabilizzeranno?

Direi che la blockchain è qui per restare e, in tutto il mondo, i governi si stanno lentamente svegliando alla tecnologia. Penso che sia una questione di tempo prima che questi ostacoli e problemi di ridimensionamento vengano risolti, ma quello che voglio dire che questo non è un processo decisionale binario.

Penso che fiat e criptovalute possano esistere reciprocamente. Crypto è uno strumento che, dal punto di vista della banca centrale, può fornire un mezzo alternativo di inclusione finanziaria e creare soluzioni finanziarie alternative per paesi economicamente peggiori come il Venezuela e lo Zimbabwe. Con le criptovalute, verranno create soluzioni più positive e migliori per il mondo.

È mio desiderio che vengano creati più progetti blockchain o criptovaluta per avere un impatto positivo sul mondo. Altrimenti, siamo in un momento critico per la sopravvivenza del settore e anche la sopravvivenza del miglioramento dell'umanità. La mia domanda è che abbiamo la tecnologia nelle mani delle persone che ne hanno bisogno.

Questo è un grande messaggio. Grazie per aver parlato con noi, deputato Jason Hsu.

Per ottenere più aggiornamenti dallo stesso criptto deputato, puoi seguirlo su Twitter.

Questo membro del Congresso vuole trasformare Taiwan in un'isola blockchain. Gli abbiamo chiesto come.
admin Author
Sorry! The Author has not filled his profile.