In che modo la crittografia dello smartphone aiuta tutti, compresi i criminali, e va bene

[ware_item id=33][/ware_item]

la crittografia aiuta effettivamente la polizia


All'inizio di questo mese, il procuratore distrettuale di Manhattan Cyrus Vance Jr. e altri tre funzionari hanno scritto un articolo sul New York Times accusando Apple e Google di "bloccare la giustizia" con la crittografia degli smartphone. Citano l'omicidio di Ray Owens, in cui sono stati trovati un iPhone 6 bloccato e un Samsung Galaxy S6 Edge vicino al corpo. L'articolo afferma che entrambi i telefoni sono stati crittografati con il passcode dell'utente come unica chiave, il che significa che Apple e Google non potevano rispettare una decrittazione ordinata dal tribunale, anche se lo volessero. E questo, afferma Vance, sta aiutando l'assassino di Owens a rimanere a piede libero.

Metti da parte il fatto che il Galaxy S6 Edge non è crittografato per impostazione predefinita. E dimentica per un momento che meno dello 0,1 percento di tutti i casi gestiti annualmente dal DA Manhattan riguarda anche iPhone crittografati (come rivelato a Wired). Diamo a Vance il vantaggio del dubbio e supponiamo che la crittografia dello smartphone aiuti effettivamente i criminali.

In che modo la crittografia aiuta i criminali

Quando blocchi il tuo dispositivo iOS 8 con un passcode, non è solo bloccato, è crittografato. I dati all'interno non sono nemmeno più i tuoi dati; è un miscuglio contorto di codice che solo il tuo passcode può districare. Quindi, anche se qualcuno dovesse rubare il telefono, aprirlo, staccare i chip di memoria e reindirizzare i dati sul proprio computer, non vedrebbero altro che jibberish digitale.

Non è difficile capire perché questa sia una buona notizia per i criminali. Se hai una storia di violazione della legge, il tuo telefono è probabilmente un tesoro di prove che potrebbe metterti dietro le sbarre, se dovesse cadere nelle mani sbagliate. Qualche anno fa potresti aver dovuto accontentarti di telefoni cellulari prepagati usa e getta, noti anche come "bruciatori" per mantenere segrete le tue comunicazioni. Ma grazie alla crittografia dell'intero disco, ora puoi spacciare droga, uccidere persone, rapire bambini e goderti in sicurezza i tuoi podcast preferiti e tutti gli altri campanelli e fischietti dell'ultimo dispositivo Apple.

Che momento di essere vivi!

Come la crittografia fa male ai criminali

Il problema con questa linea di ragionamento è che ignora gli innumerevoli benefici della crittografia dell'intero disco per i cittadini rispettosi della legge, compresa la polizia stessa. Kevin Bankston di Slate sottolinea rapidamente come la crittografia predefinita renderà inutile l'intera premessa del furto di smartphone, un crimine commesso milioni di volte ogni anno. Sono milioni di fogli di carta che non finiranno sui banchi degli investigatori, liberando milioni di ore per lavorare alla risoluzione di casi più gravi.

La crittografia scoraggia anche il furto finanziario. Uno studio di Symantec ha rivelato che il 95 percento delle persone che hanno recuperato i telefoni "persi" è andato direttamente a cercare informazioni personali online come banche e posta elettronica e solo la metà di loro ha cercato di restituirle ai legittimi proprietari. La crittografia avrebbe reso completamente impossibile qualsiasi altro crimine. In un mondo in cui la crittografia dello smartphone è abilitata per impostazione predefinita, trovare un telefono smarrito pieno di credenziali bancarie equivarrebbe a trovare una piccola custodia di vetro piena di banconote da cento dollari.

Nel frattempo, solo 74 casi su 100.000 che sono arrivati ​​attraverso l'ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan l'anno scorso avevano a che fare con un iPhone crittografato, e non vi è alcuna indicazione che la crittografia abbia ostacolato in modo significativo alcuna indagine.

La crittografia è come le armi da fuoco?

La crittografia è uno strumento potente e proprio come tutti gli strumenti potenti che desideriamo possa appartenere a tutti i bravi ragazzi e nessuno dei cattivi. Quindi è allettante disegnare un parallelo tra questo dibattito e quello sul controllo delle armi.

Più come un giubbotto antiproiettile

Per uno, la crittografia è chiaramente più sulla difesa che sull'assalto. Una metafora migliore sarebbe uno scudo. Dovremmo anche mettere fuori legge i giubbotti antiproiettile perché i criminali potrebbero usarli durante le sparatorie con la polizia? Potremmo imporre che tutti i giubbotti antiproiettile abbiano una "backdoor" che permetta a speciali proiettili della polizia di penetrarlo. Ovviamente questi proiettili speciali sarebbero stati usati dalla polizia solo in tempi di emergenza ... sicuramente questo ci avrebbe tenuti tutti più al sicuro, a meno che i criminali non fossero riusciti a mettere le mani sui proiettili della polizia o su giubbotti antiproiettile che non hanno backdoor. Okay ... forse non è una grande idea dopo tutto. (Steve Weis, ingegnere informatico di Facebook, fa un punto simile in una confutazione satirica al pezzo del Vance intitolato "When Curtains Block Justice".)

Milioni e milioni di copie per tutti!

Un'altra differenza è che la crittografia è un software e non costa a nessuno denaro fare copie. Vietare le armi renderebbe più difficile per i criminali acquisirle, ma la tecnologia di crittografia è già disponibile gratuitamente e non cambierà mai. Come ex capo della Homeland Security ed ex schietto oppositore della crittografia, Michael Chertoff ha detto ai giornalisti all'inizio di quest'anno: "Quel genio non torna nella bottiglia". La verità è che la crittografia è semplicemente un potente strumento difensivo ed è qui per rimanere.

Nuovo mondo

Se il pensiero delle prove archiviate sui dispositivi crittografati delle vittime dell'omicidio che muoiono con i loro proprietari ti dà ancora fastidio, considera le prove archiviate nella testa di una vittima. Questa è una limitazione logistica che la medicina legale ha sempre dovuto affrontare e nessuno ha mai pensato di lamentarsi finora. E se le forze dell'ordine avessero il potere di scaricare ricordi dal cervello di una persona morta sulla base del fatto che potrebbero contenere prove? La società acconsentirebbe a quella "backdoor"?

La polizia deve abituarsi al fatto che ognuno ha il diritto di possedere i propri dati nello stesso modo in cui possiede i propri pensieri e idee. La crittografia sta trasformando quella metafora in realtà, nel bene e nel male. Ma come tutti i fatti e le cifre hanno dimostrato, è soprattutto meglio.

Ancora non convinto?

La crittografia dello smartphone protegge tutti. Anche tu! Se sei ancora sul recinto, dai un'occhiata alla nostra infografica per ulteriori informazioni sui pro e contro della crittografia e blocca il tuo telefono oggi.

smartphone-data-crittografia-polizia-infografica (1)

Immagine in primo piano: iampixels / Dollar Photo Club

In che modo la crittografia dello smartphone aiuta tutti, compresi i criminali, e va bene
admin Author
Sorry! The Author has not filled his profile.