Una grande truffa o un buon investimento: che cos’è un ICO?

[ware_item id=33][/ware_item]

Che cos'è un ICO?


Un ICO è un'offerta iniziale di monete, che essenzialmente significa "raccogliere fondi sulla blockchain".
È diventato piuttosto lo status symbol per prepararsi a un ICO, con Paris Hilton, Floyd Mayweather, The Game (ovvero, tutti e il loro cane) entrano in azione.

Il processo ICO è semplice. Tutto quello che devi fare è copiare un po 'di codice per creare un Ethereum Smart Contract (più su questo sotto) e attendere che la criptovaluta pseudo-anonima non censurabile arrivi.

Sono utili anche un sito Web carino, un "white paper" in pdf e un team di esperti esperti di marketing.

Il termine ICO suona molto simile a IPO - intenzionalmente. Dato che le ICO non dipendono da borse valori stabilite o da complicate dichiarazioni normative, sono molto più economiche di una IPO, dove un'azienda può aspettarsi di pagare circa $ 10 milioni per i soli documenti.

La maggior parte delle persone non può facilmente partecipare a una IPO negli Stati Uniti, ad esempio, ma conducendo una raccolta fondi ICO sulla blockchain, persone provenienti da tutto il mondo possono partecipare e acquistare allo stesso prezzo, anziché fare la fila dietro influenti privati ​​e banche di investimento.

La blockchain di Ethereum

La maggior parte degli ICO si svolgono sulla blockchain di Ethereum, che funziona in linea di principio con Bitcoin. La criptovaluta utilizzata da Ethereum si chiama Ether. A differenza di Bitcoin, tuttavia, Ethereum consente tipi di transazioni più complicati, i cosiddetti Smart Contracts.

Un semplice contratto intelligente potrebbe funzionare in questo modo:

  1. Si invia un Ether all'indirizzo di Smart Contract
  2. Il denaro viene inoltrato ai proprietari dello Smart Contract
  3. Il contratto intelligente crea un token e te lo restituisce

Alla fine del processo, gli investitori ricevere un gettone in cambio di denaro reale.

Gli investitori possono ora scambiare questo token tra loro nella speranza di realizzare un profitto, simile a un certificato azionario. Ma a differenza delle azioni, il token di solito non rappresenta formalmente la proprietà dell'azienda o dà diritto ai suoi titolari a una quota degli utili.

L'economia dei token ICO

Invece di qualsiasi cosa tangibile, le raccolte fondi ICO promettono ai possessori di token l'uso di una futura app o piattaforma — il token funge da ticket di ingresso o piattaforma di pagamento in-app.

È difficile immaginare un paesaggio in cui ogni app richiede i propri token per l'uso. Siamo abituati alle app gratuite e il processo di acquisizione di specifiche valute digitali prima dell'utilizzo di un'applicazione sembra piuttosto complicato.

Forse un giorno diventerà più facile ottenere i token automaticamente durante l'utilizzo delle applicazioni, ma il processo di utilizzo dei token per i pagamenti sarà sempre più costoso del pagamento con criptovaluta direttamente.

La storia degli ICO

Il primo ICO è stato lo sviluppo della blockchain di Ethereum stessa. Nel 2014 un team di sviluppatori ha raccolto oltre 18 milioni di dollari in Bitcoin in quello che hanno chiamato Crowdsale. Quando Ethereum è stato lanciato nel 2015, gli investitori potevano riscattare i loro token, scambiarli e usarli sulla blockchain di Ethereum.

Quando è iniziato il Crowdsale, un Ether ha costato ~ US $ 0,3. Oggi un Ether viene scambiato a circa $ 300 USA: i rendimenti in questo modo alimentano le valutazioni inaudite degli ICO e i sogni e i desideri di nuovi investitori.

Notevoli ICO

La quantità di denaro che alcuni dei maggiori ICO hanno raccolto è vertiginosa. Brave ha raccolto Ether per 35 milioni di dollari in meno di 30 secondi per costruire una piattaforma di pubblicità decentralizzata attorno al proprio browser. Tezos ha raccolto 230 milioni di dollari in due settimane per costruire un concorrente per Ethereum, mentre una piattaforma chiamata Bancor ha raccolto 150 milioni di dollari per qualcosa che nessuno sembra essere in grado di descrivere.

Il più grande ICO di tutti, Filecoin, ha appena completato un ICO da $ 257 milioni per quella che sembra essere una versione migliore di BitTorrent. Per fare un confronto, SpaceX aveva solo bisogno di 20 milioni di dollari nel loro round iniziale di finanziamenti per costruire missili riutilizzabili e inviarli nello spazio, e ritorno.

Oltre a sfidare il buon senso, pochi o nessuno ICO sarebbero in grado di raccogliere fondi dai tradizionali venture capitalist, che raramente distribuiscono tali somme, specialmente a progetti discutibili. Sebbene ciò non significhi automaticamente che falliranno tutti, sicuramente c'è poco spazio per il profitto anche nell'improbabile caso di successo perché la maggior parte degli ICO promette progetti che non sono altro che codice. E, a differenza di servizi come Google o Amazon o prodotti come Apple, gli ICO possono essere banalmente copiati e convertiti in una versione gratuita dopo lo sviluppo.

Gli ICO sono legali?Qual è il peggio che potrebbe accadere con un ICO?

Gli ICO sono legali?

Molti paesi, compresi gli Stati Uniti, hanno leggi sui titoli molto rigide. Se un prodotto di investimento costituisce o meno una sicurezza illegale è una questione complicata, ma non dipende dalla tecnologia alla base della sicurezza. Non importa che la legge sulla sicurezza sia stata approvata molto prima che esistesse la blockchain di Ethereum e le blockchain in generale.

Attenzione alle truffe ICO

È quasi impossibile per il piccolo investitore medio condurre due diligence sui progetti ICO. Molti fanno affermazioni stravaganti sulla loro tecnologia e promettono rendimenti irragionevoli o mostrano un malinteso o un'ignoranza sul funzionamento delle blockchain. È inevitabile che molti ICO diventino truffe intenzionali o almeno diventino truffe di uscita una volta scoperto che hanno uno sviluppo tecnico insufficiente.

Tali truffe di uscita possono includere gettoni di dumping sul mercato fino a quando non sono inutili (dopo aver incrementato il loro valore attraverso il marketing) o affermando che i fondi sono stati hackerati. Altri potrebbero semplicemente spendere i loro fondi per uno stile di vita sontuoso prima di abbandonare il progetto a causa di una perdita di fondi, incolpando gli ingegneri per un prodotto inferiore.

Probabilmente la prima vendita di token che ha usato il termine "ICO", Paycoin ha lanciato la sua blockchain dopo un pesante marketing e grandi richieste nel 2014. La piattaforma è crollata nel 2015 e il suo fondatore Josh Garza è stato accusato di frode in titoli poco dopo e sta affrontando 20 anni di carcere.

Pensa prima di investire in un ICO

Gli investitori non dovranno affrontare il carcere ma potrebbero perdere i loro soldi in ICO. La legge sui valori mobiliari riguarda in gran parte l'emittente, sebbene coloro che contribuiscono alla creazione, commercializzazione e negoziazione di titoli illegali possano essere ritenuti penalmente responsabili. Ovviamente, come investitore, sarai comunque preoccupato per la legalità del token: gli sviluppatori non saranno in grado di costruire la loro app decentralizzata dalla prigione!

Molto più difficile da valutare è se il progetto abbia un senso o meno dal punto di vista della tecnologia e del business (a mio avviso, quasi tutti non ha alcun senso).

Come investitore, dovrai valutare tu stesso se ritieni che la tecnologia sia fattibile, se vi sia un uso e un mercato per essa e se la vendita di token probabilmente fonderà in prigione prima del completamento del progetto.

Mantieni la calma, non lasciarti mai trasportare dalle emozioni e non investire più che puoi permetterti di perdere!

Una grande truffa o un buon investimento: che cos'è un ICO?
admin Author
Sorry! The Author has not filled his profile.