Ecco perché la legge sulla sicurezza informatica in Australia è un’idea terribile

[ware_item id=33][/ware_item]

Una bandiera australiana si trova in cima a una serie di cifre alfanumeriche.


Nonostante le proteste internazionali, l'Australia ha approvato un nuovo disegno di legge che praticamente vieta la tecnologia di crittografia, rendendo la sua popolazione di 25 milioni (e 10 milioni di visitatori annuali) meno sicura.

La "Legge sulla modifica delle telecomunicazioni e delle altre normative (assistenza e accesso)" del 2018 impone alle società tecnologiche di integrare backdoor e punti deboli in qualsiasi sistema di comunicazione, inclusi app, telefoni o servizi web.

La legge costringerà app popolari come WhatsApp o Telegram a rendere le loro chat disponibili alle forze dell'ordine australiane. In alcuni casi, la legge rende persino illegale per le aziende informare i propri utenti sulla mancanza di protezioni, e non vi è quasi alcuna supervisione giudiziaria.

Potere reso disponibile a tutte le agenzie, ad eccezione di quelle che combattono la corruzione

La nuova legislazione rende impossibile condurre in sicurezza lavori di ingegneria in Australia o affidarsi a fornitori o subappaltatori australiani. È probabile che qualsiasi software originario dell'Australia includa punti deboli che potrebbero essere sfruttati da concorrenti, coniugi o criminali.

La mancanza di responsabilità rende anche molto più facile per gli amministratori di sistema malintenzionati o gli hacker iniettare vulnerabilità nei sistemi esistenti, che potrebbero facilmente incolpare delle intrusioni statali esistenti.

Mentre una prima bozza del disegno di legge "solo" ha reso disponibili questi nuovi poteri alle agenzie federali, la versione finale approvata consente a tutte le forze dell'ordine di costringere ingegneri e aziende a rimuovere le protezioni per la sicurezza delle informazioni, tranne le agenzie anticorruzione.

Con il crimine generalmente in declino in Australia negli ultimi anni, non è chiaro il motivo per cui il governo ha bisogno di questi nuovi poteri o quali crimini la polizia si aspetta di essere in grado di combattere con queste disposizioni.

La nuova legge sulla sicurezza informatica australiana è esecutiva??

Sebbene i giganti della tecnologia come Facebook, Google e Amazon non svolgano molti compiti sensibili in termini di sicurezza in Australia, la legge scoraggerà solo le aziende dal condurre tali attività. Anche ExpressVPN non ospita informazioni sensibili, chiavi di crittografia o dipendenti in Australia.

Mentre ciò danneggia l'industria tecnologica locale, rende difficile per il governo australiano far rispettare questa legge all'estero. WhatsApp e iPhone probabilmente continueranno a rimanere disponibili nella loro forma sicura per i consumatori australiani, il che porterà i prodotti stranieri a diventare più attraenti per i consumatori, indebolendo ulteriormente l'industria tecnologica australiana.

È troppo tardi per fermare la fattura di crittografia australiana?

Sfortunatamente sì. Ma, se sei in Australia, vale comunque la pena mostrare la tua opposizione a questa legge. Sostenere le parti e i candidati che cercano di abrogarlo.

Per proteggerti da backdoor e crittografia debole, usa un software open source ben controllato. La natura aperta degli strumenti open source rende più difficile per gli stati intrufolarsi in backdoor e punti deboli, e le modifiche possono essere individuate più facilmente.

Ecco perché la legge sulla sicurezza informatica in Australia è un'idea terribile
admin Author
Sorry! The Author has not filled his profile.